COSA FARE PRIMA DI INIZIARE?

SECONDO PC CONNESSO AD INTERNET ED UNA CHIAVETTA USB 

Una penna USB da almeno 8GB è praticamente obbligatoria, in quanto ci servirà per installare Windows 10 sul nostro nuovissimo pc fiammante appena montato: senza di essa, non potremo installare il sistema operativo!

SERVE TANTO SPAZIO DI LAVORO PER L’ASSEMBLAGGIO

Possedere uno spazio ben definito ed ordinato in cui lavorare è sicuramente un ottimo inizio: servirà un piano discretamente grande su cui lavorare, in quanto il case verrà mosso su due dimensioni, ovvero sia in verticale, che da sdraiato.

AVERE SEMPRE UN PIANO B

Errare è umano, non importa se siamo alla nostra prima build o alla decima: potrebbe capitare in ogni momento di sbagliare l’applicazione della pasta termica,oppure di fare confusione durante il cable management.

Ci sono diverse soluzioni ai problemi sopra elencati, ed una di esse è comprare un tubetto di scorta di pasta termica (qui un esempio di pasta economica ma molto valida: https://amzn.to/39kFm6S).

Pasta termica artic mx4

Per quanto riguarda il cable management, invece, utilizzare delle fascette in velcro ci fornirà una marcia in più sul fronte dell’organizzazione dei cavi, ed essendo riutilizzabili avremo la possibilità di rimodulare l’intera disposizione della cavetteria ogni qualvolta ne sentiremo il bisogno.

Ecco un kit economico di fascette in velcro: https://amzn.to/32MeVpK

COSA FARE QUANDO SI ASSEMBLA?

TEMPO, CALMA E PAZIENZA

Montare un PC può risultare stressante per via di tutti i problemi ed errori che spunteranno durante il corso dell’assemblaggio. Tuttavia prendersi il tempo che serve, senza avere fretta, risulterà essenziale per evitare di danneggiare involontariamente un componente a causa dello stress.

Prendiamoci tutto il tempo che serve, anche un’intera giornata se necessario, l’importante è affrontare la cosa con estrema calma accompagnata da una sana dose di pazienza.

IL LIBRO SACRO

Il libro sacro, o comunemente chiamato manuale delle istruzioni, sarà il nostro migliore amico insieme al cacciavite a stella.

Il libretto delle istruzioni della scheda madre in primis contiene tutto quello che ci serve per i vari collegamenti con il resto dei componenti, come alimentatore, scheda video ed i vari hard disk.

Se tuttavia non dovessimo trovare il libretto, ci basterà scaricarlo facilmente da internet, cercando su google il modello preciso della scheda madre, ed andando nella sezione supporto del sito del produttore.
Per tutti gli altri dubbi in fase di montaggio, Google contiene tutte le risposte di cui abbiamo bisogno: fare le cose a caso, o andare ad intuito può essere fatale: nel 99.9% dei casi, è tutto scritto sui
libretti!

Maximus x hero libretto istruzioni

PREPARIAMO IL NOSTRO SPAZIO

Avere un grande spazio dove poter montare il nostro PC non basta. Infatti, serve anche una generosa dose di organizzazione, partendo dalle cose più piccole, ovvero le viti: per non perderne neanche una, l'ideale sarebbe quello di avere una piccola scatola per esse, magari riciclata dal cartone della scatola Amazon in cui vi sono arrivati i pezzi.

Artic mi 4 fascette cable management

Ora che abbiamo il nostro fidato cacciavite, e disponiamo di un piccolo contenitore per le viti, possiamo iniziare l’assemblaggio: se non sappiamo da dove iniziare, ci basterà cercare qualche tutorial affidabile su YouTube, oppure ci basterà affidarci alla moltitudine di libretti delle istruzioni dei vari componenti.

SERVE LOGICA

All’interno del mondo dei PC, ogni singolo pezzo ha un senso, e pochi sono superflui, come un cavo SATA in più, o qualche vite avanzata: per il resto, raramente avremo qualcosa di troppo, come un AIO shield.

Usare la logica significa anche strutturare il cable management in modo tale da dover assemblare il più possibile fuori dal case, così da poter concludere poi in maniera più facile ed ordinata, con tutti i pezzi già montati ed al posto giusto.

Per montare la maggior parte dei componenti fuori dal case, ci basterà posizionare la scheda madre sopra la sua scatola, e da lì iniziare a seguire le istruzioni step by step finché non sarà necessario inserire il tutto dentro al case.

ELETTRICITÁ STATICA

Sebbene sia un problema estremamente sottovalutato, in realtà “scaricarsi” è uno dei primissimi accorgimenti da prendere, perché, pur non sparando fulmini dalle mani, disponiamo di una piccola carica di elettricità statica, la quale può essere trasmessa al resto dei componenti, e quindi in alcuni casi, causare danni.

Ci sono principalmente tre modi per fronteggiare il problema:

  • Braccialetto antistatico, link: https://amzn.to/30Ghman
  • Toccare un termosifone
  • Montare SOLO l’alimentatore all'interno del case,collegarlo alla corrente, e toccare la griglia di ventilazione dell’alimentatore stesso

Nota molto importante: toccare con le dita i microcomponenti e le saldature è inutile, non serve a niente, e rischiamo solo di danneggiare qualcosa.

Ora che abbiamo finito di prendere tutti gli accorgimenti e le accortezze del caso, non ci resta che leggere i libri sacri ed impugnare il cacciavite!

Fonti: https://youtu.be/Doz_o2eW6TA