Scegliere in modo corretto monitor e scheda video è qualcosa di estremamente importante per avere una postazione bilanciata, andiamo a fare chiarezza su questo concetto!

 

 

Perché abbinare in modo corretto queste due componenti?

Abbinare correttamente monitor e scheda video è estremamente importante per avere una configurazione bilanciata. Ad esempio, avrebbe poco senso abbinare una potente RTX 2080 Ti ad un monitor Full-HD a 60hz, perché non adopereremo in modo adeguato la potenza di calcolo fornita dalla nostra scheda video. Come avrebbe poco senso abbinare un monitor 2160p ad una RTX 2060, poiché sicuramente non sfrutteremo al massimo la risoluzione del monitor.
Cerchiamo di capire quali sono gli abbinamenti migliori basandoci su risoluzione e refresh rate

Prima di tutto sfatiamo un luogo comune. Il numero di Hz riportato nominalmente sul monitor (Es. 144 Hz) non deve per forza corrispondere al numero di FPS.

NOTA BENE: questa guida seguirà la logica di voler sfruttare a pieno il refresh rate indicato al massimo delle impostazioni grafiche (Ultra o altre definizioni commerciali). Rimane comunque un’opzione modulare leggermente le impostazioni tra alto e ultra al fine di rendere tutto più fluido senza sacrificare eccessivamente l’esperienza visiva.

 

 

1080p 60Hz o 75Hz

Una delle risoluzioni e refresh rate più comuni nel PC Gaming, quanto nell’ambito lavorativo. Essendo il Full HD (1920x1080p) ormai una realtà comune da oltre un decennio, sono molte le schede che possono affacciarsi tranquillamente a questa realtà, come ad esempio:

GTX 1650 Super, GTX 1660 Ti, GTX 1660 Super per Nvidia.

RX 570, RX 580 o RX 5500XT per la fascia bassa di AMD.

 

1080p 144Hz

Stessa risoluzione ma con refresh rate più elevato! È una delle risoluzioni più utilizzate per quanto riguarda il gioco competitivo. Abbiamo varie scelte, potremo abbinare una RTX 2060 o potremo affidarci al team rosso con una RX 5600XT.  
Anche schede video come la RTX 2060 Super e la RX 5700 (Anche se risulta poco reperibile) possono essere compagne ideali per questo tipo di monitor. 

 

1080p 240Hz

 Per quanto riguarda uno dei refresh rate più alti nel 1080p, quello che darà il vero sprint è il processore. RTX 2060 Super e la RX 5700 possono arrivare a dare un’output da 240 fps se abbinate per esempio ad un Intel i5 10400 o Intel i5 10600k, scalando leggermente sui dettagli grafici in caso di necessità.

Pro tip: ricordiamo che per poter giocare bene con un monitor 144 Hz e 240 Hz anche la CPU ha un ruolo importante. Inoltre, non è necessario per forza avere 144 FPS fissi per usare un monitor 144 Hz o 240 Hz. I benefici iniziano da qualsiasi output superiore ai 60 FPS.

 

21:9 1080p

Di pari passi al 1080p in formato 16:9 viaggia quello 21:9 o - fuori dal termine marketing coniato da Philips - 64:27. Precisamente qui parliamo di 2560×1080p. Considerato l’incremento di pixel rispetto al canonico FHD, è consigliabile affiancarlo almeno ad una RTX 2060 o RX 5600XT per l’esperienza a 60 e 75 Hz, seguendo poi con una RTX 2060 Super per quanto riguarda i refresh rate superiori.

Come refresh rate per questa fascia troviamo 60, 75, 100 e 144 Hz. Per supportare al meglio i refresh rate più alti, seguiamo la stessa logica del 1080p 144 Hz più spinto, con una RTX 2060 Super o RX 5700.
Esistono refresh rate superiori al 240 Hz, come i 280, 300 e 360 Hz lanciati nel 2020. Tuttavia il vantaggio dato dal 240 Hz sul 144 Hz è già minimale e dedicato a una fetta di utenti particolarmente avanzati nel competitive, pertanto riteniamo inutile elencare anche questi.

 

1440p 60Hz

Per questa risoluzione possiamo sempre affidarci sempre  RTX 2060 o RX 5600XT per quanto riguarda un’esperienza entry level, considerando invece una RTX 2060 Super o ad una RX 5700XT se volessimo essere certi di supportare a lungo e a dettagli massimi anche i nuovi titoli.

Nota: per quanto sia diventato comune chiamare la risoluzione 2560x1440p 2k”, questo è assolutamente sbagliato. Il 2k è infatti una risoluzione che interessa l’ambito del cinema, precisamente 2048x1080p, come definito dalla DCI (Digital Cinema Initiatives).

I nomi corretti di questa risoluzione sono Quad HD, QHD, WQHD o più comunemente 1440p nel formato 16:9. UWQHD (3440 x 1440p) o UltraWide Quad HD nel formato 21:9.  Come schede trovano spazio  RTX 2070 Super/RTX 2080/RX 5700XT.
Il UWQHD ha refresh rate di 60, 75, 100 e 144 Hz.

IN QUESTO CASO schede video come la RTX 2080 Super e la RTX 2080 hanno la meglio.

 

1440p 144Hz

Risoluzione utilizzata da chi vuole giocare competitivo e godersi un ottimo livello di dettaglio, possiamo affidarci ad una solida RTX 2070 Super/RTX 2080/RX 5700XT in base al nostro budget che ci garantirà un’ottima fluidità, abbassando i dettagli potremo goderci questo framerate per molto tempo. Se volessimo goderci questa fluidità ed il massimo dei dettagli possiamo optare per una RTX 2080 Super.

 

1440p 240Hz

Segue la stessa logica del 240 Hz 1080p, ma con schede ancora migliori. Solo la RTX 2080 SuperRTX 2080 Ti si candidano come ideali. Rimane ancora per il 2020 una combinazione poco utilizzata.

Pro tip: per quanto anche qui si parli di 144 Hz e 240 Hz, all’aumentare della risoluzione il carico sul processore diminuisce, andando a spostarsi verso la scheda video. I processori Ryzen 5 3600 (Meglio se fino a 144 Hz) o  Intel i5 10400 o i5 10600k citati in precedenza sono ancora ottimi per giocare con questa risoluzione e refresh rate.

 

 

 

2160p

 Questa risoluzione è il capolinea, per goderci al massimo questa risoluzione possiamo affidarci ad una RTX 2080 Super o ad una RTX 2080 Ti.

 

 

Nota di margine: sono già presenti sul mercato alcuni monitor 2160p 144 Hz, come il Predator XB273KGP. Questi monitor hanno ancora un prezzo inaccessibile per i più (Il Predator in questione è tra i più economici, ma il prezzo può salire fino ai 2000 euro). Oltretutto nessuna scheda grafica è attualmente capace di produrre un’esperienza da 144 fps stabili (Almeno fino all’uscita di RTX 3000 o Big Navi) in 2160p senza compromettere il dettaglio grafico.

 

 

Fonti: Hardwarezone
Overclock
Rtings

Categoria: Periferiche

Sottocategoria: Monitor