Con l’ascesa di Ryzen con AM4 e il continuo della famiglia Intel Core dal 2016 ad oggi, si è pian piano creata un po’ di confusione riguardo come e quali schede madri possano supportare determinati processori.

Mentre Intel si è affidata ad un andamento lineare a coppie, come per esempio rendere compatibili Skylake (Intel core 6000) e Kabylake (Intel core 7000) sulle stesse schede madri, proseguendo poi su Coffeelake e Coffeelake-S (8000 e 9000) e infine Comet Lake e Tiger Lake (10000 e 11000), AMD ha preferito estendere maggiormente e incrociare i suoi supporti.

Infatti alcune vecchie schede madri come quelle con a bordo chipset 400 possono essere oggi abbinate a processori di serie 5000, quindi si può dire abbiano supportato Zen, Zen+, Zen 2 e Zen 3 (previi aggiornamenti del caso).

Riguardo l’argomento nomenclature e confusioni, sul sito sono disponibili anche 

QUADRO, TITAN, GEFORCE: CHE DIFFERENZE HANNO? 
COSA SIGNIFICANO LETTERE E NUMERI NEI NOMI DEI PROCESSORI INTEL? 
COS'È 80 PLUS E COSA INDICA? 
IPS, TN, VA: COSA CAMBIA TRA I PANNELLI?

Capiamo ora come determinare quali schede madri siano compatibili con quali processori.

IL METODO VELOCE

Se non fossimo interessati a comprendere perché una CPU funzioni con una certa scheda madre, possiamo semplicemente seguire questi passaggi.

Esempio. Vogliamo sapere se il Ryzen 5 3600 è compatibile con la B450 Tomahawk di MSI.

Questo procedimento vale in generale per tutti i produttori di schede madri e processori, usiamo MSI perché ha una pagina del supporto tra le più complete e facili da consultare.
Cerchiamo su Google il nome della nostra scheda, apriamo la pagina ufficiale del prodotto sul sito del produttore.

Sito produttore msi

Dopodiché premiamo sulla voce supporto  (Potrebbe essere chiamata o posizionata in un altro modo in base al periodo in cui viene consultato questo articolo) e poi sulla voce compatibilità (Potrebbe prendere il nome di CPU support, supporto cpu, cpu compatibili o essere dentro la QVL list).


Da qui il sito ci fornirà una lista di processori compatibili e ci indicherà anche che versione del bios sia necessaria perché questo processore funzioni.  Scorrendola per esempio noteremo che il Ryzen 5 5600x di famiglia Vermeer richieda la versione più nuova del BIOS chiamata 7C02v3A.zip per funzionare, mentre il Ryzen 5 3600 di famiglia Matisse voglia almeno la versione 7C02v30.zip. 

compatibilità processore cpu scheda madre

Questo procedimento vale per MSI come per Asus, Aorus/Gigabyte, Asrock e Biostar!

Vediamo ora perché il processore può essere compatibile o meno con una scheda madre.

COMPATIBILITÀ FISICA 

La prima cosa da guardare è la compatibilità fisica tra processore e socket della scheda madre. Il socket è l’alloggiamento in cui posizioneremo il nostro processore e che lo metterà in comunicazione mediante pin (LGA nel caso di Intel, PGA nel caso di AMD) con il resto delle componenti.

Ad ogni generazione di processori, corrisponde l’uscita di una generazione di chipset e schede madri. Questo vale sia per AMD che per Intel.

Si parla di compatibilità fisica perché non tutte le schede madri dedicate - per dire - ad Intel condividono lo stesso socket. Per esempio, Comet Lake - la 10° generazione Intel Core - si basa su schede madri con un socket LGA 1200 così come la 11°. Ma dalla 6° (Skylake - 6000) alla 9° (Rocket Lake - 9000) Intel ha usato l’LGA 1151 per i propri processori. 

Per sapere quale socket sfrutti la nostra CPU, ci basterà googlare il nome del nostro processore e andare sul sito del produttore (amd.com e ark.intel.com rispettivamente per AMD e Intel).

Sul sito di AMD, l’informazione viene indicata nelle specifiche tecniche di fianco alla voce “Package”, in questo per il Ryzen 5 3600 si tratta di AM4.

Sul sito Ark di Intel invece dovremo scrollare un po’ e raggiungere l’informazione “Specifiche del package”. La voce “socket supportati” ci indicherà che socket sia fisicamente compatibile con il nostro processore, in questo caso LGA 1200 per il nostro i5 10400F.

COMPATIBILITÀ SOFTWARE - SUPPORTO UEFI

Però non è tutto oro quel che luccica. Infatti, per quanto un processore possa essere fisicamente compatibile con un socket, potrebbe non esserlo poi a livello elettronico.
Per esempio, un Intel i7 6700k potrà essere allocato su una scheda madre Z390, ma non funzionerà e non potrà mai funzionare. (A meno di bios mod particolari, ma non è il nostro ambito) Questo perché la scheda madre non riconosce e non può interagire con il processore per vari motivi.

Grazie al “metodo veloce” elencato sopra possiamo sapere subito quali processori siano compatibili con una scheda madre ed eventualmente quale bios sia necessario per farlo funzionare. Se il bios dovesse essere precedente - o anche troppo nuovo in certi casi - il processore non funzionerà fino ad aggiornamento.

Nel caso di Ryzen, AM4 si estende su un numero di chipset molto ampio (Dai 300 ai 500, divisi ulteriormente tra A320, A520, B350, B450, B550, x370, x470 e infine x570).
Sarà vitale sapere quale bios sia necessario su quella data scheda madre per poter scegliere con cura quale processore metterci sopra. I processori di serie 5000, per esempio, non saranno compatibili con tutte le schede madri con chipset 300 (20, 50, 70). 

COME AGGIORNARE IL BIOS (PC DESKTOP) 

Prendendo invece Intel nelle sue iterazioni più recenti, una z490 potrà allocare fisicamente un processore Tiger Lake di 11° generazione, ma non saranno compatibili e il PC non funzionerà fino a che il BIOS della scheda madre non sarà aggiornato ad una versione compatibile con il processore.

Non ci resta che consultare le informazioni relative alla nostra scheda madre e processore per poter poi montare il nostro PC senza problemi.

Categoria: Hardware

Sottocategorie: CPUScheda madre