Pulire il proprio pc è molto importante! Per tenere le temperature sempre basse è bene farlo in modo regolare. Noi consigliamo di farlo ogni 1-2 mesi!

Quasi tutti i pc, inoltre, hanno dei filtri per limitare la quantità di polvere che entra nel computer; per cui è bene pulire anche loro, non solo l’interno, pena l’innalzamento delle temperature.

 

Passiamo alla parte pratica!

 

Per iniziare:

  • Poniamo il pc in un luogo aerato, aprendo la finestra della stanza in cui ci troviamo o spostandosi all’aria aperta.
  • Stiamo attenti a scaricare l’elettricità statica, che può danneggiare seriamente se non addirittura rompere i componenti interni. Per evitare ciò, muniamoci di un braccialetto anti-elettrostatico o, in alternativa, tocchiamo ogni tanto una superficie metallica come l’esterno dell’alimentatore o del case
  • Spegniamo il pc e stacchiamo il cavo dell’alimentatore
  • Rimuoviamo il pannello laterale e, se possibile, anche il pannello frontale del case
  • Utilizziamo un panno morbido o un getto d’aria compressa, usando una bomboletta (per esempio https://amzn.to/2MROkyf o https://amzn.to/2MT3Utm) o un compressore d’aria. Soffiare sopra è sconsigliato.

 

Usiamo un getto d'aria compressa per rimuovere la polvere che si è formata sopra ai componenti

Usiamo il getto d’aria compressa per mandare via la polvere che si è formata sui componenti del nostro pc

Pochi, veloci, getti faranno ritornare i nostri componenti come nuovi

Pochi, veloci, getti faranno tornare i nostri componenti come nuovi, così come questo radiatore in foto.

 

Dopo aver rimosso la polvere, utilizzeremo un aspirapolvere per pulire tutto ciò che è finito a terra. Ad ogni modo, però, è fortemente sconsigliato usare l’aspirapolvere per pulire direttamente l’interno, in quanto c’è un rischio elevato di incorrere in danni dovuti all'elettricità statica; potremo comunque usarne uno particolarmente piccolo e adatto allo scopo, come https://amzn.to/2MXMCv3 o https://amzn.to/37n45qi, stando attenti a non toccare direttamente i componenti.

 

Se il pc non è stato pulito per lungo tempo, è molto probabile che la polvere si sia attaccata nelle ventole, negli interstizi e sui dissipatori. In questo caso, serve pulire in modo più approfondito che con un semplice colpo d’aria.

Vediamo quindi come fare per pulire in profondità:

 

  • Per iniziare, rimuoviamo tutti i componenti e poniamoli su una superficie che non conduca elettricità. Rimuovere il dissipatore della CPU non è necessario, ma se lo si vuole fare bisognerà anche rimuoverlo e applicare la pasta termica
  • Usiamo aria compressa e un panno morbido per soffiare via e pulire ogni granello di polvere visibile, facendo particolare attenzione a coperture, heatsink (*), interstizi e spazi di ogni genere.
  • Per pulire le ventole, teniamole ferme con la mano e puliamo con il panno morbido o soffiamo su ogni ventola per pulire tutta la polvere accumulata
  • Se ci sono impronte, anche oleose, usare cotton fioc e alcool isopropilico o equivalente (anche etilico va bene) per pulire, facendo attenzione ad asciugare per bene prima di rimontare tutto il pc
  • Alcuni componenti, come le schede video, possono riempirsi di polvere in un’area coperta. Pulire queste aree potrebbe richiedere lo smontaggio della scheda, a patto di avere gli strumenti adatti (solitamente cacciaviti esagonali e punte Torx). Ciò, inoltre, potrebbe portare ad invalidare la garanzia, benché alcuni produttori, a patto che il dissipatore venga rimontato correttamente, non applichino questa pena Un esempio è EVGA per Nvidia e Powercolor e XFX per quanto riguarda AMD. Ad ogni modo, non è strettamente necessario aprire la scheda per pulirla in modo più approfondito all’interno. Serve solo in caso la scheda sia piuttosto vecchia o abbia delle temperature anomale rispetto al passato, a parità di condizioni ambientali.

   

Ci sono alcuni componenti, come l’interno dell’alimentatore, che non si possono pulire senza aprirli e invalidare la garanzia. Inoltre, nel caso dell’alimentatore, è anche rischioso.

In ogni caso, si può ovviare a ciò dando un getto d’aria compressa attraverso la griglia.

Una volta finita la pulizia, rimontiamo il pc.
Questa può anche essere per molti un’opportunità di migliorare il cable management. Dei cavi sistemati ordinatamente possono evitare il depositarsi di polvere, grazie ad un passaggio d’aria nel case meno ostacolato.

(*) : heatsink significa “dissipatore”

Guida tradotta da https://www.pcgamer.com/how-to-clean-your-computer-case/