Questo articolo è tratto dal video Niente SCHEDE VIDEO? Usiamo il CLOUD! [GEFORCE NOW]. Ne consigliamo la visione per una spiegazione con più immagini e video, oltre ad un test in presa diretta dei vari giochi.

Geforce Now è un servizio di cloud gaming offerto da Nvidia che ci permette di giocare a tutti i nostri giochi su molti dispositivi: MacOS, Ipad, Iphone, Android, Chrome OS, ed infine Windows. Da poco viene supportato anche Linux.

Inoltre non dobbiamo preoccuparci dell’hardware da cui è composto il dispositivo sul quale installeremo il programma, in quanto basta solamente una connessione minima di 15Mbps, ed un pc che si accende. Letteralmente.

COME FUNZIONA GEFORCE NOW

Nvidia ci offre la possibilità di giocare a praticamente tutti i giochi da noi acquistati su piattaforme come Steam, Epic Games, o Ubisoft Connect, tramite virtualizzazione, su hardware dedicato dalla stessa: in base all’abbonamento da noi scelto, potremo inoltre avere diversi vantaggi.

Per visualizzare i nostri giochi nella libreria di Geforce Now, dobbiamo solamente eseguire il login all'interno della piattaforma, ed automaticamente verranno sincronizzati, se supportati.

I giochi che utilizzeremo sulla piattaforma saranno i nostri: potremo loggare sulle varie piattaforme e giocare come se fossimo sul nostro PC o console di fiducia. Non tutti i giochi e piattaforme sono supportate, ma ogni giovedì vengono aggiunti nuovi titoli (L’iscrizione alla newsletter di GeForce Now in fase di registrazione permette di rimanere aggiornati a riguardo).

Attualmente i titoli disponibili sono circa 800, tra cui AAA come Cyberpunk, Watch Dogs Legion e titoli multiplayer quali Fortnite, Dead by Daylight o Warframe.

Insomma, il parco giochi è ideale in caso non disponessimo di una macchina per giocare in maniera dignitosa ai giochi con i nostri amici.

I piani di iscrizione sono due, salvo eventuali offerte temporanee:

Nel primo caso avremo quindi una coda, dopo la quale si avvierà il gioco, ed una durata massima della sessione di 1 ora; dopodichè la sessione si interrompe e dovremo ripetere il procedimento. Tutto sommato, considerando che Nvidia offre l’hardware per giocare, è anche un compromesso accettabile. Purtroppo - come con tutte le cose gratis - può succedere che la coda diventi lunga e il tempo di attesa sia prolungato.

Per quanto riguarda l’abbonamento priority, invece, abbiamo qualche vantaggio molto interessante. Prima di tutto non dobbiamo attendere per giocare. Inoltro la durata delle 

sessioni è illimitata e supporta la possibilità di giocare con il Ray Tracing attivato. (“RTX ON”). Il tutto limitato però al 1080p 60 FPS, quindi ideale principalmente per un’alternativa più che un’esperienza definitiva per gioco competitivo o single player veramente immersivo. (Ma l’ultima parola qui l’ha sempre l’utente finale!)

L’unica pecca del sistema è la gestione dei login. Purtroppo dovremo inserire manualmente le nostre password perché non si può fare copia-incolla da Windows. Oltre a ciò, le sessioni verranno talvolta chiuse dopo essere usciti da GeForce Now (Almeno nella nostra esperienza risalente a qualche mese fa). Questo può risultare particolarmente frustrante nell’era delle autenticazioni a due fattori e password alfanumeriche di più di 10 lettere (Che consigliamo vivamente di avere su ogni account). Riguardo la sicurezza informatica, questo articolo propone le soluzioni migliori per quanto concerne la gestione delle password sensibili.

Articolo: COME GESTIRE LE PASSWORD CON FACILITÀ

LA QUALITÀ VIDEO - VEDIAMO LE IMPOSTAZIONI

Dal punto di vista delle impostazioni, sia in game che nel pannello di controllo del programma, abbiamo diverse opzioni. Dalla possibilità di registrare interamente il gameplay senza  influire sulle prestazioni o sulla qualità della sessione, ed eseguire screenshot fino a semplicemente regolare le impostazioni della qualità video.

La registrazione verrà salvata sulla macchina da cui stiamo eseguendo GeForce Now.

Per quanto riguarda le impostazioni, possiamo giocare in 1080p (16:9 o 16:10) con un bitrate di massimo 50 Mbps, connessione permettendo. Come detto prima, il sistema consiglia 15 Mbps ma l’esperienza migliore noi l’abbiamo raggiunta intorno ai 100 mbps.

L’opzione “Adatta a condizioni di rete inadeguate” può essere utile in caso avessimo una banda di rete ridotta, ma può anche interferire in maniera significativa con l’esperienza di gioco. Quello che fa è adattare dinamicamente la qualità in base alle oscillazioni della rete.

Il V-sync può inoltre aiutare a eliminare lo screen tearing.
Possiamo anche cambiare gli fps con 30.
Infine, col piano premium, si può attivare anche il Ray Tracing.

Ovviamente l’esperienza non sarà mai al pari di un pc con le stesse impostazioni applicate, questo per via della compressione e decompressione dei pacchetti inviati e ricevuti, ed anche per via dell’input lag, che è migliorato tantissimo (è quasi impercettibile), ma i più esperti potrebbero notarlo.

Infine è importante sapere che potremo giocare con mouse e tastiera, ma anche con il controller se dovessimo preferirlo. Nvidia raccomanda una lista specifica di prodotti ottimizzati (Razer, Steelseries, Glap), ma niente di vieta di provare a collegare quelli che abbiamo in casa prima di procedere all’acquisto.

Il cloud gaming è sicuramente qualcosa che potrebbe tornare utile a tutte quelle persone che sono senza scheda video per motivi di budget, scarsa disponibilità del mercato componenti hardware, oppure che vogliono semplicemente aspettare per l’uscita dei nuovi modelli. Può essere anche una soluzione utile per quelli che viaggiano molto o che utilizzano dispositivi di casa Apple per lavorare e studiare, visto il parco titoli ridotto che viene offerto per il sistema operativo della Mela.

Lo stesso vale per gli utenti Linux, che potranno godere di GeForce Now.

Considerato il costo di 10 euro al mese, 120€/anno quindi, il servizio di Cloud Gaming di casa Nvidia può essere il giusto compromesso per evitare di comprare frettolosamente un PC a prezzi troppo alti.

Oppure possiamo controllare le offerte sul canale Telegram, che ogni giorno offre prodotti a prezzi scontati in ambito hardware, per PC custom o preassemblati. 

Categoria: Software

Sottocategoria: Windows