Martedì scorso NVIDIA ha annunciato il futuro lancio, per prodotti Nvidia selezionati, della tecnologia Resizable Base-Address Register (Resizable-BAR) dallo standard PCI-SIG (Peripheral Component Interconnect Special Interest Group). Risulta importante sottolineare il fatto che questa tecnologia provenga dal consorzio PCI-SIG perché AMD ha di recente rilasciato una tecnologia analoga sotto il nome commerciale di "Smart Access Memory", con la serie Radeon RX 6000. Tuttavia lo standard è aperto a tutti e non ci sono effettive differenze nelle possibilità delle due, per ora.

Questa funzione permette alla CPU di vedere l'intera memoria video della scheda grafica come un unico blocco, senza dover fare iterazioni multiple per ogni aspetto da renderizzare e quindi velocizzando le operazioni di comunicazione. Questa funzione dovrebbe migliorare alcuni tipi di carichi di lavoro di rendering 3D e i motori di gioco ottimizzati per il suo utilizzo dovrebbero vedere un tangibile incremento delle prestazioni, con un miglioramento generale dell’esperienza.

NVIDIA ha annunciato che il supporto sarà reso disponibile per le schede grafiche desktop GeForce RTX serie 30 "Ampere", per i notebook che dispongono di GPU mobile RTX serie 30 "Ampere" e per i prodotti futuri. Il supporto richiede non solo una scheda grafica compatibile, ma anche una scheda madre che supporti la funzionalità. La maggior parte dei principali produttori di schede madri e di desktop OEM ha iniziato a distribuire il supporto attraverso gli aggiornamenti del firmware UEFI. L'utilizzo della funzione richiede di eseguire la macchina in modalità UEFI nativa (con CSM disabilitato).

Sarebbe quindi necessario aggiornare il vBIOS delle schede video, il BIOS della scheda madre e il sistema avrà accesso alla tecnologia.

Grazie a DragoTTV per questo screenshot dalla sua MSI MPG z490 Gaming Plus.

Tuttavia alcuni utenti della community di Morethantech hanno segnalato che delle schede madri z490 di MSI risultano già compatibili con ReSize Bar, probabilmente dall’uscita delle RX 6000 Big Navi di AMD. Il BIOS risulta aggiornato con una versione del 16 dicembre 2020, ma nessun aggiornamento del vBIOS delle loro RTX 3000 è stato necessario. Stando alle loro prime impressioni, si nota effettivamente un miglioramento in gioco. 

Nota: questo supporto potrebbe essere ancora instabile o immaturo.

QUALI SCHEDE MADRI AVRANNO IL SUPPORTO?

Sui social anche altri brand hanno dichiarato di aver aggiornato i propri BIOS per l’utilizzo con i loro laptop da gaming equipaggiati con serie RTX 3000 e sulle loro schede madri Z490 e H470. MSI ha confermato che il supporto riguarderà le schede madri con chipset 300, 400 e 500 per Intel, mentre 400, 500 e TRX40 per AMD.

Stando a questo dato e al fatto che la tecnologia sia aperta a qualsiasi scheda video e indipendente dalla cpu montato, non vediamo motivi per cui non possa essere implementata in futuro anche per schede video RTX 2000 e RX 5000, se non per semplice pigrizia dei brand.

Il supporto ufficiale alla tecnologia dovrebbe arrivare a fine febbraio assieme alla nuova RTX 3060 da 12 Gb. Attenderemo di avere accesso alla funzione in maniera ufficiale per dire la nostra e riportare dei test più precisi e scalabili a riguardo.

Fonte: Techpowerup, Nvidia

#NVIDIA #RESIZABLEBAR



Categoria: Hardware

Sottocategorie: CPUScheda madreScheda videoPortatili