A causa della situazione nella quale ci troviamo, tra smartworking e didattica a distanza, si rivela importante la scelta di una delle periferiche solitamente più sottovalutate: la webcam. Vediamo quindi quali sono le caratteristiche fondamentali che dobbiamo controllare al momento dell’acquisto e quali sono le migliori per le nostre esigenze sul mercato.
Per i più intrepidi, sul sito è presente un articolo su come utilizzare il proprio telefono come webcam: 

FRAME RATE

Una webcam che si rispetti deve avere un frame rate di almeno 30 fps (Frame Per Secondo). Sotto questa soglia chi ci guarda noterà un movimento poco fluido e sgradevole dell’immagine. Se vogliamo avere un risultato ancora migliore cerchiamo una webcam che arrivi a 60 fps. Questo frame rate è ormai diffuso tra le principali marche di webcam, ma non scontato.

RISOLUZIONE

La risoluzione indica la nitidezza con cui può registrare la webcam, quindi è bene sceglierne una che sia in grado di registrare in alta definizione a 720p o ancora meglio 1080p. Esistono anche webcam che capaci di registrare in 4K, ma difficilmente ne avremo bisogno se si tratta di videochiamate.
Solitamente le webcam 4K sono anche molto costose e sconsigliabili perché poco utili nel mondo lavorativo. Nel caso in cui si voglia registrare la propria faccia per videolezioni o altro potrebbe essere meglio utilizzare una videocamera.

AUTOFOCUS

L’autofocus è quello che permette alla webcam di mettere a fuoco in automatico un soggetto che si muove davanti all’obiettivo. Sebbene questa possa risultare una feature utilissima, alcune webcam con un autofocus scadente possono avere problemi spiacevoli come rallentamenti mentre la camera mette a fuoco. Alcune webcam permettono di disabilitare all'occorrenza l’autofocus. Altre webcam sfruttano una messa a fuoco singola o una distanza prestabilita, pertanto bisogna assicurarsi di stare in una corretta posizione.
Un fattore importante da considerare è che le webcam sono delle videocamere molto economiche, pertanto incapaci di gestire correttamente esposizioni troppo alte o scene troppo scure.
In questi casi l’autofocus potrebbe essere impossibilitato a lavorare correttamente.

MICROFONO

La maggior parte delle webcam ha un microfono integrato, cosa che può tornare utile per lavorare in mobilità senza portarsi eccessiva strumentazione dietro.
I microfoni delle webcam non eccellono per qualità e vengono ampiamente sorpassati da quelli dei telefoni odierni.
Pertanto non conviene fare particolare affidamento su di esso se possibile.

DESIGN E QUALITÀ’ COSTRUTTIVA

Prima di acquistare una webcam dobbiamo capire quali sono le nostre esigenze. Abbiamo bisogno di usarla su un pc fisso o su un portatile? Abbiamo molto spazio sulla scrivania o abbiamo bisogno di una webcam che si ancori a clip al monitor? Ci basta che rimanga ferma mentre registriamo o ce ne serve una con la “testa rotante”?
Alcune webcam hanno software dedicati per personalizzare luci, colori, inquadrature e anche sostituire lo sfondo. (Anche se dall’inizio della pandemia moltissimi programmi di videochiama permettono di farlo senza particolari requisiti, come Microsoft Teams.)

LE MIGLIORI WEBCAM

Dato il periodo di alta richiesta, è difficile reperire webcam al loro prezzo originale. Tuttavia Amazon dispone di parecchie scelte tra cui muoversi.

LOGITECH C920 HD PRO



Si tratta di una delle webcam più apprezzate e copiate che (non) troviamo sul mercato, prodotta da Logitech, leader del settore periferiche da lavoro. Questa webcam registra fino a 1080p a 30 fps, con un’ottima qualità dell’immagine e un buon autofocus. Registra la voce con due microfoni ai lati in buona qualità e ha un campo visivo (Field of View o FoV) che è abbastanza ampio da per poter inquadrare più persone durante un meeting che una singola persona durante una videochiamata. Ha una clip che è adatta per essere posta sul monitor quanto per un treppiede con attacco da 1/4, in base alle esigenze.

In condizioni normali sarebbe il best buy per quanto riguarda le webcam, ma vista la scarsa disponibilità è difficile da trovare ad un buon prezzo, quindi dobbiamo stare attenti a non pagarla troppo e piuttosto virare su alcune alternative o cloni.
Esiste anche una versione con un otturatore in plastica per essere sicuri che non possa riprenderci quando non lo vogliamo, ovvero la Logitech C920S.

Prezzo consigliato: 100 - 125 euro
Link Amazon: https://amzn.to/35M9I1X

AUSDOM AF640

Ausdom AF640

Questa webcam è un clone più economico e più facilmente reperibile della C920, con un prezzo che oscilla tra i 70 e i 90 euro. Registra fino a 1080p 30 fps, ha un ampio campo visivo e un buon microfono omnidirezionale. La camera ha una lente in vetro, un sensore da 2.07 Megapixel e ha l’autofocus, anche se quest’ultimo è uno dei punti deboli di questa webcam, in quanto risulta essere un po’ troppo sensibile. Accompagnano dei colori che sono lievemente meno fedeli rispetto a quelli catturati dalla C920. Comunque è un clone di buonissima qualità, pareggiando le sue prestazioni in quasi tutti gli ambiti (e con addirittura un punto a favore per quanto riguarda la qualità del microfono) e soprattutto è quasi sempre disponibile su Amazon.

Visto il campo visivo così ampio e il microfono omnidirezionale, potrebbe essere la scelta ideale se vi serve una webcam che debba registrare più persone contemporaneamente.

Prezzo consigliato: 70 - 90 euro
Link Amazon: https://amzn.to/2UGAeUg

AUKEY 1080P WEBCAM

Aukey 1080p Webcam

Questa webcam viene da un’azienda un po’ più conosciuta rispetto ad Ausdom e possiamo considerarlo come un altro clone della C920. Come dice il nome registra fino in 1080p a 30 fps, ad un prezzo molto contenuto, risultando una delle migliori per qualità prezzo in questa fascia. Si tratta anche di una delle poche webcam che abbiano una clip che non dia fastidio con monitor borderless e permette di essere aggiustata nella posizione che desideriamo visto che può essere ruotata liberamente di 360 gradi e inclinata in verticale su varie regolazioni. La qualità dell’immagine è buona, con dei colori un po’ più caldi di quando siano realmente, mentre per il resto la qualità è buona e superiore a praticamente tutte le webcam in questa fascia di prezzo. Ha un campo visivo meno esagerato di quello della Ausdom AF640, sebbene abbia un microfono peggiore (ma c’è da dire che costa la metà), ma non pessimo. 
L’autofocus potrebbe essere migliore, ma in tempi non sospetti costa 25 euro, quindi è adeguato.
Risulta essere una delle migliori webcam per qualità prezzo, soprattutto se non vogliamo spendere troppo e abbiamo già un microfono qualsiasi da utilizzare.

Prezzo consigliato: 40 - 50 euro (30 quando in sconto)
Link Amazon; https://amzn.to/2UJ1WzF

RAZER KIYO

Razer Kiyo

Questa webcam di Razer è uno dei top di gamma, tanto che può essere quasi considerata un entry-level per quanto riguarda lo streaming a livello professionale. Oltre alla qualità dell’immagine, la particolarità di questa webcam è quella di avere un anello di luce regolabile e incorporato nella cornice che permette di illuminarci mentre stiamo registrando, il che potrebbe essere utile in certe situazioni e in certi ambienti. Registra in 1080p a 30 fps o in alternativa a 720p a 60 fps, ha l’autofocus e un sensore da 4 Megapixel, oltre che un buon microfono omnidirezionale integrato.

Purtroppo vista la qualità di questa webcam è andata a ruba durante questi mesi di lockdown e smart working, quindi è difficile da trovare, quindi come per la C920 di Logitech, potremmo essere costretti a prendere in considerazione qualche alternativa.

Prezzo consigliato: 110 - 130 euro
Link Amazon: https://amzn.to/2ISQqzu

ANGETUBE STREAMING 1080P WEBCAM

Angetube Streaming Webcam

Questa webcam è evidentemente un clone della Kiyo di cui vi abbiamo parlato sopra, ha anch’essa infatti un anello di luce incorporato nella cornice, rispetto ad altri cloni però quest’ultimo fa il suo dovere e non risulta solo una scelta estetica ma illumina bene il viso in caso di necessità. Registra in 1080p a 30 fps e con una buona qualità sia dell’immagine che dell’audio grazie al microfono incorporato, anche se il volume di quest’ultimo risulta un po’ basso. Infine nella confezione possiamo trovare anche un utile panno in microfibra per tenerla pulita.

Nel caso non trovassimo disponibile la Razer Kiyo, questa è la migliore alternativa che possiamo trovare, spesso anche ad un buon prezzo.

Prezzo consigliato: 55 - 70 euro
Link Amazon: https://amzn.to/3nKp3WW


Fonti:
LifeWire
Tom's Hardware
PC Gamer

Categoria: Periferiche

Sottocategoria: Webcam