Negli ultimi mesi il mercato degli auricolari (o IEM, in ear monitors) con connettività Bluetooth si è ampliato notevolmente, grazie all’entrata di molte aziende blasonate nel campo delle cuffie e in generale dell’audio HiFi quali Sennheiser, AKG e Shure.

In aggiunta a ciò, il livello di qualità che possiamo trovare nell’universo IEM, anche TWS, si è innalzato e continua tutt’ora ad incrementare, con l’uscita di nuovi prodotti o il rilascio di vecchi modelli migliorati sul mercato. Anche se ciò non significa che gli auricolari già presenti in vendita diventino obsoleti col tempo, è sicuramente un mondo in continua evoluzione.

Per questo motivo può darsi, soprattutto nelle fasce di prezzo più basse, che il prodotto consigliato cambi in modo ciclico.

 Prima di arrivare al succo del discorso, però, c’è da premettere un altro punto.

Anche se si possono trovare prodotti di buona qualità con connettività wireless, dal punto di vista della qualità audio le controparti con filo rimangono generalmente superiori.

Di conseguenza, se potete, è caldamente consigliato optare per un buon paio di auricolari con filo. 

Altrimenti, tornando al discorso di sopra, esistono lo stesso IEM TWS davvero non male.

 Inoltre, tra le specifiche tecniche delle cuffie, troverete anche l’indicazione di quanti driver (per lato) l’auricolare integra: uno o più DD (driver dinamici) in abbinamento, a volte, con una o più BA (armatura bilanciata). Questi tipi di driver sono stati esaminati nel dettaglio nell’introduzione alle cuffie, da andare a vedere per chiarire eventuali dubbi al riguardo o per saperne di più.

Per quanto riguarda la capacità della batteria, invece, è riferita a quella della custodia.

 

QCY T5/Dudios Tic

Versione Bluetooth: 5.0

Codec Bluetooth supportati: AAC, SBC

Batteria: 580mAh

Driver: 1DD 6mm

Prezzo consigliato: <40 euro

Link: https://amzn.to/383grUN / https://amzn.to/31Kqflj



Auricolari true wireless economici ma molto buoni per la fascia di prezzo in termini di qualità sonora, non a caso sono il primo consiglio in fascia bassa già da diverso tempo. 

Hanno bassi, non molto estesi ed enfatizzati ma piuttosto incisivi e densi e alti leggermente brillanti ma che non affaticano, in evidenza.

Da questo punto di vista, considerando anche la buona separazione degli strumenti e imaging, difficilmente non riusciranno a soddisfare i vostri gusti.

In più, è da segnalare anche la funzionalità low latency, che riduce la latenza a 65ms e sopperisce alla mancanza del codec aptX.

 

Fiil T1 Lite

Versione Bluetooth: 5.2

Codec Bluetooth supportati: AAC, SBC

Batteria: n.d. (6 ore di autonomia in ascolto)

Driver: 1DD 6.1mm

Prezzo consigliato: <40 euro

Link: https://s.click.aliexpress.com/e/_9AQxv2

Sono le principali alternative alle QCY T5, da cui si differenziano per la signature che, differentemente da queste ultime, è V-shaped, con un’enfatizzazione - forse anche leggermente eccessiva - dei bassi al di sotto dei 100 Hz, che hanno buon impatto e buona velocità. Anche gli alti sono boostati, ma non risultano affaticanti.

Per quanto riguarda l’imaging, si attesta su ottimi livelli così come il dettaglio. Non è particolarmente buono il soundstage, benché dall’altro lato non si possa ottenere la stessa credibilità della scena sonora di una cuffia over-ear da un paio di IEM. Inoltre, lato funzionalità, è presente la modalità low latency  - simile a quella che troviamo nelle precedentemente citate QCY - attivabile però solo tramite l'applicazione Fiil+, che - al momento - non supporta le T1 Lite se non nella versione in lingua cinese. In compenso, è presente il supporto allo standard Bluetooth 5.2, che dovrebbe ridurre la latenza a livelli accettabili.

Tuttavia, queste Fiil sono un eccellente prodotto dal punto di vista qualitativo per il loro costo.

 

QCY T3

Versione Bluetooth: 5.0

Codec Bluetooth supportati: AAC, SBC

Batteria: 600mAh

Driver: 1DD 6mm

Prezzo consigliato: <40 euro

Link: https://amzn.to/3m1coOU 

Fonte

Buona alternativa di tipo semi in-ear, per chi giudicasse troppo fastidiosi i “gommini”,  alle T5.

Sono caratterizzate da sound signature V-shaped, quindi con medie frequenze retrocesse. Come nelle sopra citate QCY T5, separazione degli strumenti e palcoscenico sonoro sono degni di nota e possiamo definirli come piuttosto buoni. I bassi, che sono enfatizzati, sono contraddistinti da un buon impatto pur essendo queste QCY T3 degli auricolari semi-inear.

Anche qui, però, sfortunatamente manca il codec aptX; mancanza coperta in parte dal Bluetooth 5.0, che permette di abbassare la quantità di latenza

L’unico vero difetto, però, è la comodità: la loro forma particolare potrebbe non risultare congeniale a tutti. Per lo stesso motivo, il quantitativo di bassi e di isolamento dall’esterno variare in base a quanto il nozzle (parte finale della IEM) entra nel canale auricolare

 

Xiaomi Mi Air 2 SE 

Versione Bluetooth: 5.0

Codec Bluetooth supportati: AAC, SBC

Batteria: 410mAh

Driver: 1DD 14.2mm

Prezzo consigliato: <40 euro

Link: https://amzn.to/2KuuwTP

Seconda alternativa semi-in ear, stavolta però con una forma che ricorda molto da vicino le Airpods, elemento che può costituire un punto a loro favore per molti dal punto di vista della vestibilità.

Ma non solo, suonano anche meglio delle Airpods specialmente in rapporto al prezzo: hanno signature leggermente tendente al brillante con basso retrocesso - che può anche essere un vantaggio in questa fascia - ma comunque di discreta qualità e soundstage piuttosto spazioso.

 

KZ E10

Versione Bluetooth: 5.0

Codec Bluetooth supportati: AAC, aptX 

Batteria: 1100mAh

Driver: 1DD + 4BA

Prezzo consigliato: 60 euro

Aliexpress : https://s.click.aliexpress.com/e/_9Aa4hM

Amazon: https://amzn.to/2L2qJgF

FonteSono probabilmente le migliori IEM TWS per il loro prezzo, grazie ai driver direttamente mutuati dalle valide KZ ZS10 Pro, dalle quali si differenziano per il profilo. In particolare, hanno signature definibile come Y-shaped: bassi, piuttosto veloci, e medi tutto sommato lineari con alti decisamente enfatizzati, che potrebbero risultare un po’ sibilanti nei soggetti sensibili alle alte frequenze (caratteristica che, peraltro, ritroviamo anche nelle sopra citate ZS10 Pro).

In generale, in termini di qualità sonora, se non è un problema il netto boost sugli alti queste IEM sono ottime. 

Mifo/Bokman O5

Versione Bluetooth: 5.0

Codec Bluetooth supportati: AAC

Batteria: 2600mAh

Driver: 1DD 6mm

Prezzo consigliato: ~70 euro

Link: https://amzn.to/35AbuDO / https://amzn.to/2Vxtfxu / https://s.click.aliexpress.com/e/_ATFCpG

Questi ottimi auricolari Bluetooth sono contraddistinti, oltre che dalla buona costruzione e  batteria, da sound signature decisamente bilanciata e lineare, con alti un pochetto “arrotondati” e sotto enfatizzati rispetto al resto, e bassi abbastanza veloci e caldi.

Forse sarebbe preferibile avere un po’ più di enfasi sugli alti, anche per aggiungere un po’ più di ariosità al più che discreto soundstage, ma questa firma sonora è uno dei motivi per cui queste IEM sono presenti nella lista: non affaticano e, in più, suonano anche molto bene per il prezzo.

 

Cambridge Audio Melomania 1

Versione Bluetooth: 5.0

Codec Bluetooth supportati: AAC, SBC, aptX

Batteria: non dichiarato (9 ore di ascolto)

Driver: 1DD 5.8mm

Prezzo consigliato: ~100 euro

Link: https://amzn.to/3eFmAIJ

Fonte

Se sotto i 100 euro, assieme alle Lypertek Tevi (che attenzioneremo successivamente) sono decisamente le migliori IEM TWS di questa guida, essendo dal punto di vista della qualità sonora le dirette concorrenti di auricolari decisamente più costosi come le Galaxy Buds+

Più nel dettaglio, sono contraddistinte da una buona separazione degli strumenti ed equalizzazione a V, con un buon basso e alti non eccessivamente brillanti. 

 

 Lypertek Tevi

Versione Bluetooth: 5.0

Codec Bluetooth supportati: AAC, SBC, aptX

Batteria: non dichiarato (9 ore di ascolto)

Driver: 1DD 5.8mm

Prezzo consigliato: ~100 euro

Link: https://amzn.to/37vAgEC

Fonte

Come detto prima, assieme alle Melomania sono le migliori proposte TWS che possiamo prendere poco sotto i 100 euro. 

Dal punto di vista sonoro, sono contraddistinte da buon soundstage e signature che ricalca più o meno il target etymotic, visto il midrange neutrale e gli alti sui 3KHz enfatizzati, ma con l’aggiunta di po’ di boost sul sub-bass. 

In definitiva, sono senz’altro delle IEM Bluetooth dotate di un profilo caratteristico nonchè molto ben performanti in generale .

 

Arrivati a questo punto, non resta altro che scegliere il prodotto migliore in base al proprio budget e sound signature preferita, tenendo sempre a mente le considerazioni fatte a inizio guida.

Categoria: Periferiche

Sottocategoria: Cuffie