Se qualcosa in questa guida non dovesse risultare chiara, possiamo consultare la guida di introduzione alle cuffie! 

Articolo: INTRODUZIONE ALLE CUFFIE - TUTTI GLI UTILIZZI

Molti concetti sono in comune e spiegati in maniera chiara lì! (lo stesso vale per la nostra guida all’acquisto per le cuffie wireless e cuffie cablate sotto i 100 euro).

Articolo: LE MIGLIORI CUFFIE SOTTO I 100 EURO - GAMING + ASCOLTO

Articolo: MIGLIORI CUFFIE WIRELESS SOTTO I 100 EURO - GAMING + ASCOLTO

 

Inoltre, prima di passare ai consigli veri, consigliamo caldamente di diffidare da tutti i sistemi 2.1 super economici (sotto i 100 euro) che si vedono in ogni dove come prodotti di buona qualità, cosa che non sono neanche lontanamente.

Vista la costruzione votata decisamente al risparmio, quasi sempre il mobile (la cassa, detta anche “cabinet”)  dei satelliti è piccolissimo (e talvolta anche risonante, con l’effetto di modificare la risposta in frequenza dell’altoparlante), e il tweeter (il driver deputato alla riproduzione delle alte frequenze) sostituito da un solo driver full-range, che copre tutto lo spettro dell’udibile. 

Per sopperire alle mancanze dei satelliti, il subwoofer spesso lavora troppo in alto relativamente alle frequenze ideali (<80Hz), arrivando a riprodurre anche le medie frequenze, sporcandole, oltre a rendere individuabile dall’orecchio umano la fonte di emissione delle basse frequenze. A ciò si aggiungono dimensioni spesso insufficienti del subwoofer stesso e del mobile ottenendo un pessimo prodotto in termini di qualità/prezzo e di qualità generale.

Ma non solo, c’è dell’altro: evitiamo anche le soundbar e gli altoparlanti eccessivamente piccoli (come le Bose Companion, per intenderci) per le limitazioni, in parte descritte sopra, che si hanno con mobili di piccole dimensioni.

Infine, tutti i prodotti che verranno consigliati si suddividono in altoparlanti attivi e passivi. I secondi, essendo sprovvisti di amplificatore interno, verranno abbinati ad uno o più amplificatori dedicati.

Per quanto riguarda la potenza dichiarata dalle casse, consideriamo quel dato in forma puramente indicativa per farci un’idea di quanta corrente richiedono dall’amplificatore. 

Ma - considerando che spesso la potenza dichiarata è intesa come potenza massima sostenibile dall’altoparlante - teniamo in conto anche e soprattutto l’efficienza (o sensibilità), che indica quanto forte alla distanza di 1 m un altoparlante suoni se collegato ad una sorgente che eroga 1W. Di conseguenza è uno strumento molto preciso per vedere quanto potente dev’essere il nostro amplificatore.

Per calcolarlo, è necessario usare la seguente formula:

 

potenza = Antilog[(pressione sonora desiderata - sensibilità)/10]

 

Riguardo la sopra citata “pressione sonora desiderata”, sia perché la sensibilità è intesa dalla distanza di 1 m sia per assicurare che il nostro speaker sia alimentato in modo sufficiente anche nei picchi di volume più alti, è consigliato un valore compreso tra 105 e 120dB.

Altoparlanti passivi

Amplificatori consigliati

 Breeze Audio TPA3116

Breeze Audio BA-100 

Nobsound TPA3116

Sure Electronics TA2024

SMSL SA-36A Pro

 

Solitamente è controproducente optare per una soluzione passiva con amplificatore esterno (più cavi, come questo o questo più i connettori) sotto i 100 euro, ma non sempre è così. Un valido esempio di questo caso sono le Lonpoo LP42, modello che costituisce il successore spirituale delle celebri Scythe Kro Craft.

 

Lonpoo LP42

Midwoofer: 4” in fibra di carbonio

Tweeter: 1” cupola in seta

Impedenza: 4-8ohm

Sensibilità: 85dB/W/m

Potenza: 75W

Dimensioni: 241 (A) x 147 (L) x 165 mm (P)

Prezzo consigliato: 60 euro 

Link: https://amzn.to/34xYg8D

Come già accennato prima, sono una coppia di diffusori incredibilmente ben costruita e davvero buona lato qualità audio per la loro fascia di prezzo. 

Riescono a rendere in modo più che decente il palcoscenico e hanno un basso pulito e articolato, con una buona dinamica. Ma c’è di più: è la gamma alta e media il punto dove questi altoparlanti dall’alto qualità-prezzo spiccano, con una buonissima ricchezza di dettaglio e suono decisamente rifinito.

Per cui, non c’è niente da dire: queste LP42 sono un ottimo modo per entrare nell’alta fedeltà spendendo poco, magari usandole in abbinamento ad un amplificatore economico ma ben suonante, come quelli citati sopra.

 

Altoparlanti attivi

 

Edifier R19U

Driver: 2.75” (69mm) full range

Dimensioni: 175 (A) x 85 (L) x 105 mm (P)

Prezzo consigliato: 25 euro 

Link: https://amzn.to/30nE3Bh

Questi altoparlanti puntano al range molto economico e suonano molto meglio degli altri altoparlantini -  Logitech Z200 o Creative Pebble, per citarne alcuni - che troviamo nella stessa fascia di prezzo. Ciò è possibile grazie a costruzione e a scelte progettuali di gran lunga superiori alla concorrenza (ovvero, mobile e driver di dimensioni maggiori), anche se non bisogna aspettarsi miracoli: i driver sono full range e le dimensioni comunque ridotte della cassa non permettono a queste Edifier di riprodurre le frequenze al di sotto dei 150Hz.

 

Empire WB-64

Midwoofer: 4” 

Tweeter: 1”

Dimensioni: 240 (A) x 140 (L) x 181 mm (P)

Prezzo consigliato: <60 euro

Link: https://amzn.to/31E5Zko 


Sono il minimo sindacale, in termini di prezzo, per potersi portare a casa un 2.0 discreto, essendo queste un grosso salto in avanti lato qualità rispetto alle precedenti R19U. Grazie al progetto - anche se, sfortunatamente, alleggerito per permettere il montaggio a parete - mutuato dalle Edifier S500, un buon modello entry level oggi non più in produzione, sono infatti capaci di riprodurre basse frequenze in modo molto più credibile e con una maggiore presenza, senza risultare gonfie o troppo lente come nei 2.1 di pari prezzo. 

Conseguentemente alla buona qualità sonora - rapportata al prezzo - che possiedono, possono essere anche una buona alternativa in caso di indisponibilità delle R1000T4 che vedremo dopo. 



Edifier R1000T4

Midwoofer: 4” 

Tweeter: 1.5” in seta

Dimensioni: 241 (A) x 152 (L) x 178 mm (P)

Prezzo consigliato: <70 euro 

Link: https://amzn.to/3sHH3Eh / https://amzn.to/31AUPN5 

Anche queste, così come le Lonpoo, sono un buon entry level abbordabile nel mondo audiofilo. 

In generale, si attestano su un livello qualitativo inferiore rispetto alle Lonpoo, ma hanno anche il pregio di costare nettamente meno a causa dell’amplificatore interno. Nonostante questo, però, si mantengono comunque su un buon livello: hanno scena sonora non molto ampia ma discretamente profonda, sufficiente a definirla tale e capacità dinamiche anch’esse più che decenti.

Anche qui, lato qualità prezzo, non c’è niente da ridire.

 

Edifier R980T

Midwoofer: 4” 

Tweeter: 1.5” in seta

Dimensioni: 226 (A) x 140 (L) x 197 mm (P)

Prezzo consigliato: <70 euro 

Link: https://amzn.to/2UM5gdo 


Sono un’altra buona coppia di altoparlanti entry level prodotti da Edifier pressochè identici alle R1000T4, da cui differiscono soltanto per il bass reflex anteriore; tenendo a mente che l’altoparlante non dovrebbe in nessun caso stare attaccato al muro, è maggiormente indicato qualora non sia possibile mantenere una distanza tra reflex e pareti di almeno 20 cm.

 

Edifier R1010BT

Midwoofer: 4” 

Tweeter: 1.5” in seta

 Dimensioni: 241 (A) x 152 (L) x 178 mm (P)

Prezzo consigliato: 70 euro

Link: https://amzn.to/3fw7IjV 

Altri validi altoparlanti di casa Edifier, come le precedenti R980T sono molto simili (o meglio, quasi identiche) alle R1000T4, rispetto alle quali guadagnano la connettività Bluetooth, con cui condividono i pregi. 



Edifier R1280T/R1280DB

Midwoofer: 4” 

Tweeter: 13mm in seta

Dimensioni: 241 (A) x 152 (L) x 178 mm (P)

Prezzo consigliato: 100 euro per le R1280T, 120 per le DB

Link: 

R1280T: https://amzn.to/3dkwsI1 / https://amzn.to/3rLiYeC 

R1280DB: https://amzn.to/2zMXR6N / https://amzn.to/39AeUrj / https://amzn.to/3ucQT1l 

R1280Ts: https://amzn.to/3mcR2zd 

R1280DBs: https://amzn.to/39BvabM  

Grande classico degli altoparlanti sotto i 100 euro, assieme alle Microlab B77 (che vedremo dopo) sono quanto di meglio il mercato ci offre in questa fascia di prezzo.

Non sono esenti da difetti: i bassi, emessi da un midwoofer che, dalle misurazioni, tende a risonare (cioè inizia a vibrare) attorno ai 5KHz, sono più enfatizzati di quanto si vorrebbe e gli alti hanno un picco sui 10KHz che li rende un po’ brillanti - ma, tutto sommato, sono degli speaker ben suonanti e abbastanza ben costruiti.

È da segnalare, inoltre, che i modelli “DB” sono provvisti di un DAC (convertitore digitale-analogico) con uscita ottica TOSLINK nonchè di un telecomando per il controllo da remoto e la connettività Bluetooth. I modelli “Ts” e “DBs” sono contraddistinti, invece, da un’entrata jack 3.5” per un’eventuale subwoofer, che però non è necessario oltre che poco conveniente dal punto di vista economico. 

 

Microlab B77

Midwoofer: 4” 

Tweeter: 0.75”

Dimensioni: 266 (A) x 154 (L) x 221 mm (P)

Prezzo consigliato: 100 euro

Link: https://amzn.to/3fzx5RY 

Fonte

Eccellente alternativa alle R1280T/R1280DB, superiore ad esse per diversi aspetti: la risposta in frequenza è comunque tendente al brillante, ma non in modo eccessivo. Le medie frequenze, inoltre, qui sono molto più presenti che sulle R1280T. Per quanto riguarda i bassi, qui le B77 si differenziano in modo netto dalle Edifier prima citate, in quanto risultano essere decisamente più arretrate e inferiori lato velocità.

Volendo trarre un giudizio generico, si può dire che queste Microlab suonino nel complesso decisamente meglio delle R1280T, che però hanno signature definibile come più divertente, con bassi più presenti e con migliore dinamica.



In conclusione, la quantità e la qualità dell’offerta che abbiamo sotto i 100 euro ci spiega come sia possibile prendere - a patto di non scendere troppo con il budget e con le dimensioni - degli altoparlanti certamente non perfetti da tutti i punti di vista ma comunque validi(in particolare le Lonpoo LP42 e le Microlab B77).

Categoria: Periferiche

Sottocategorie: CuffieSchede audio