Questo articolo è tratto dalla recensione del Be Quiet Pure Loop 240 su Youtube.

Qui il link per una spiegazione con più immagini e video.

BeQuiet rinnova la sua gamma di dissipatori a liquido all in one con la nuova serie Pure Loop. La gamma parte dal Pure Loop 120mm, seguito dal 240mm, il 280mm, ed infine il 360mm.

Tutti questi dissipatori sono dotati di un vantaggio molto interessante che li contraddistingue dalla concorrenza in termini di manutenzione e longevità del prodotto: potremo infatti effettuare un rattoppamento del liquido contenuto nel radiatore in caso di necessità e senza invalidare la garanzia. Il tutto è reso possibile anche grazie ad una pratica boccetta inclusa da 100ml per eseguire un refill completo del circuito, qualora avessimo bisogno di fare manutenzione dopo anni di funzionamento.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Nella confezione troviamo incluso:

  • 2x ventole Pure Wings PWM da 120 o 140 mm. (Quest’ultime per 280 mm)
  • Una boccetta di liquido refrigerante (Acqua 99.9% + antigelo) da 100 ml.
  • Un cavetto opzionale di alimentazione SATA con sdoppiatore (Per pompa e led)
  • Sdoppiatore per ventole 
  • Manuale
  • Kit di assemblaggio AM4/LGA1200/LGA115x//LGA2066

Vi promettiamo che il prodotto arriverà in ordine, siamo noi disordinati!

PRIME IMPRESSIONI E FASE DI MONTAGGIO

Già togliendolo dalla confezione possiamo notare una caratteristica abbastanza particolare: la pompa è situata alla fine del circuito, in prossimità del radiatore, da cui parte anche il cavo di alimentazione DC da 3 PIN per quest’ultima. 

Salendo verso il radiatore, non troviamo nulla di particolare, se non il foro per eseguire il refill del liquido refrigerante, il quale non è altro che acqua con dell'antigelo.

Il blocco di dissipazione è anch’esso abbastanza classico nel design, con un led monocromatico bianco alimentato da un altro cavo. Il colore è un argento satinato, forse antiestetico per molte build assieme al suo led bianco fisso.

Per quanto riguarda la fase di montaggio invece, è molto semplice e ben spiegata anche all’interno del libretto delle istruzioni e con un video pratico sul sito di Be Quiet stessa.

Nota: Come si vede nella foto soprastante, il waterblock può essere montato su LGA 115x e 1200 in ogni direzione possibile (Nei limiti dati dagli impedimenti sotto, sopra o ai lati). 
Ci sentiamo di riportare questo dato perché è risultato utile nell’assemblaggio in alcuni case mini ITX, dove la scritta in verticale e il posizionamento dei tubi in questa maniera ha permesso una migliore gestione dell’assemblaggio e del senso generale della build. (ROG Mini ITX, per esempio)

La staffa è una comunissima 4 viti a ponte, impiegata comunemente in molti dissipatori di Be Quiet sia per Intel che AMD.
Inoltre viene incluso anche un comodo sdoppiatore per le ventole, così da ottenere un cable management più pulito ed ordinato.
Tanti cavi da gestire per un sistema di illuminazione neanche RGB, considerando che altre soluzioni come l’artic Freezer II 240mm è dotato da un solo cavo 4 PIN PWM per le ventole, la pompa e la mini ventola posta sul waterblock, per esempio.

La particolarità di questo dissipatore è, oltre alla manutenzione mediante refill garantita da Be Quiet stessa, il posizionamento della pompa. Infatti si può notare la custodia in cima ai tubi, che funge da protezione per una seconda pompa (“Double-Decupled pump”, così presentata dall’azienda). Stando a Be Quiet, questo sistema minimizza le vibrazioni generate dal dissipatore nelle fasi di carico, riducendo la pressione acustica generata (“Rumore”).

ANALISI DELLE PRESTAZIONI

COME SONO ESEGUITI I TEST

Testbench utilizzata:

  • Z490 Asus A-Gaming 
  • Intel Core i7 10700K
  • Ballistix BL2K8G36C16U4B 
  • Be Quiet DARK POWER PRO 12 1200 W 
  • Kingston A2000 1 TB 
  • Sabrent Rocket 3.0 1 TB 
  • RTX 3080 PNY XLR8 
  • Corsair Commander PRO 

Software utilizzati:

  • Windows 10 2004 patch Novembre 2020
  • Driver Nvidia 460.79
  • OCCT 7.2 
  • iCue 3.31 per controllo ventole

Dati ambientali:

  • Temperatura ambientale 25° controllata
  • Baseline ambientale 36 dBA

TEMPERATURE STOCK VS OVERCLOCK

Per testare questo dissipatore sono stati applicati due profili differenti: nel primo abbiamo frequenze stock della CPU, con un carico che varia sui 125W e 210W di picco massimo per un minuto, mentre nel secondo profilo è stato eseguito dell’overclock a 4.9Ghz su tutti i core, con 1.3V-1.39V di Vcore e dai 210W ai 250W di consumo.

 

Possiamo notare dai grafici che questo dissipatore a liquido riesce facilmente a gestire l’i7 10700K in condizioni normali a stock.
Nel momento in cui andiamo ad aumentare frequenze e tensione per effettuare overclock, le temperature aumentano di molto, con conseguente incremento della velocità delle ventole. In questo caso arrivano ad un massimo di circa 2000RPM, diventando così MOLTO rumorose.

TEST A PARI RPM

Parlando sempre di ventole, quelle presenti in confezione (in questo caso le Pure Wings PWM da 120mm) seguono una curva piuttosto aggressiva, con 46dba come valore massimo a 1950-2000rpm. L’ideale per questo dissipatore è quindi un range che va dai 500rpm in idle ai 1170rpm di media quando il sistema si trova sotto sforzo, così da avere comunque buone temperature insieme ad un dissipatore silenzioso.

Ottime anche le temperature di questo aio, infatti si difende piuttosto bene se confrontato sempre al Liquid Freezer v2. Nonostante la differenza di spessore tra i due, la differenza è minima in termini di temperature.

Il Pure Loop se la cava restituendo risultati piuttosto simili al suo avversario, infatti anche ad RPM medio-bassi come 950-1000RPM entrambi mantengono fresco un i7 10700k a stock durante uno stress test molto pesante come può essere OCCT configurato su small dataset AVX2, uno dei carichi più onerosi per un processore assieme alla controparte AVX 512.

TEST A PARI PRESSIONE ACUSTICA

Mantenendo la stessa pressione acustica possiamo notare come entrambi i dissipatori si comportino in maniera pressoché simile. 

Se da un lato abbiamo un Liquid Freezer che mantiene temperature più basse con RPM leggermente maggiori, dall’altro abbiamo un Pure Loop che si difende bene, lasciandoci del margine per quanto riguarda la velocità delle stesse e permettendoci così di eseguire un leggero overclock, a discapito però della silenziosità dell’AIO.

PRO E CONTRO

Pro:

  • Buone ventole, alti giri
  • Estetica semplice
  • Buona dissipazione
  • Possibilità di refill senza invalidare la garanzia
  • Dimensioni contenute e compatibile con molti case ATX

Contro:

  • Led solo bianco
  • Prezzo (in italia costa più di 100€)
  • Scritta be quiet! ingombrante
  • Posizione della pompa scomoda per sistemi ITX
  • Pompa 3 PIN-DC

▷ LINK E PREZZI CONSIGLIATI 

Prezzo consigliato: meno di 100€

Prezzo consigliato: 69€ ( ͡° ͜ʖ ͡°) 

 

 

 

 

Categoria: Dissipatori