Nvidia pronta ad annunciare le RTX 4070 e RTX 4060 Ti Founders Edition?

Insider scatenati con leak e rumors sulle schede di fascia media della generazione Ada Lovelace!

Ads

Nemmeno il tempo di terminare la discussione riguardo la RTX 4070 Ti ed il suo prezzo che ecco servite le prime indiscrezioni sulle altre schede della fascia media della serie RTX 4000 della casa verde.

RedGamingTech ha pubblicato su YouTube un video con quelle che sembrano le prime immagini del packaging della RTX 4070 che, a differenza della versione Ti appena lanciata da Nvidia, dovrebbe avere la sua versione Founders con il design realizzato dal colosso di Santa Clara. Si tratta solo della confezione, senza la scheda all’interno, probabilmente non ancora disponibile al momento dello scatto delle fotografie.

Dalle informazioni pubblicate sulla scatola si possono vedere le dimensioni della scheda, che dovrebbe essere spessa 112 mm e dunque decisamente più piccola della RTX 4080 (il cui spessore arriva a ben 140 mm), così come le indicaizoni sul connettore di alimentazione, che necessita di un adattatore 2x8 pin a 1x16-pin, incluso in confezione.

Stando alle informazioni trapelate sino ad oggi, la RTX 4070 dovrebbe avere a bordo la GPU AD104-250 o AD104-251 e 12 GB di Vram GDDR6X, con un bus di memoria a 192-bit (dunque una configurazione identica a quella della RTX 4070 Ti). Viene ridotta la conta dei CUDA core, che si ferma a quota 5888 CUDA e limita così il consumo a livello 200-250W. La produzione dovrebbe iniziare entro la fine del mese di febbraio.

Nello stesso periodo, secondo il noto leaker kopite7kimi, dovrebbe parallelamente essere annunciata anche un’altra scheda basata sempre sul chip grafico AD104, la RTX 4060 Ti, che dovrebbe condividere lo stesso design e sistema di dissipazione della RTX 4070 Founders Edition.

Un riassunto della fascia media della serie RTX 4000. Fonte: VideoCardz

Fonte: VideoCardz, RedGamingTech (YouTube), kopite7kimi (Twitter)

Nvidia pronta ad annunciare le RTX 4070 e RTX 4060 Ti Founders Edition?

Insider scatenati con leak e rumors sulle schede di fascia media della generazione Ada Lovelace!

/pubblicazioni/1227_nvidia-pronta-ad-annunciare-le-rtx-4070-e-rtx-4060-ti-founders-edition

Alessandro Trezzi

/pubblicazioni?author=30_Alessandro-TrezziThumbnail

Nemmeno il tempo di terminare la discussione riguardo la RTX 4070 Ti ed il suo prezzo che ecco servite le prime indiscrezioni sulle altre schede della fascia media della serie RTX 4000 della casa verde.

RedGamingTech ha pubblicato su YouTube un video con quelle che sembrano le prime immagini del packaging della RTX 4070 che, a differenza della versione Ti appena lanciata da Nvidia, dovrebbe avere la sua versione Founders con il design realizzato dal colosso di Santa Clara. Si tratta solo della confezione, senza la scheda all’interno, probabilmente non ancora disponibile al momento dello scatto delle fotografie.

Dalle informazioni pubblicate sulla scatola si possono vedere le dimensioni della scheda, che dovrebbe essere spessa 112 mm e dunque decisamente più piccola della RTX 4080 (il cui spessore arriva a ben 140 mm), così come le indicaizoni sul connettore di alimentazione, che necessita di un adattatore 2x8 pin a 1x16-pin, incluso in confezione.

Stando alle informazioni trapelate sino ad oggi, la RTX 4070 dovrebbe avere a bordo la GPU AD104-250 o AD104-251 e 12 GB di Vram GDDR6X, con un bus di memoria a 192-bit (dunque una configurazione identica a quella della RTX 4070 Ti). Viene ridotta la conta dei CUDA core, che si ferma a quota 5888 CUDA e limita così il consumo a livello 200-250W. La produzione dovrebbe iniziare entro la fine del mese di febbraio.

Nello stesso periodo, secondo il noto leaker kopite7kimi, dovrebbe parallelamente essere annunciata anche un’altra scheda basata sempre sul chip grafico AD104, la RTX 4060 Ti, che dovrebbe condividere lo stesso design e sistema di dissipazione della RTX 4070 Founders Edition.

Un riassunto della fascia media della serie RTX 4000. Fonte: VideoCardz

Fonte: VideoCardz, RedGamingTech (YouTube), kopite7kimi (Twitter)