Intel lavora ad una nuova microarchitettura per dispositivi mobili a basso consumo

La casa blu mette nel mirino anche i chip di Apple?

Ads

Si arricchisce la roadmap di Intel sulle prossime generazioni di chip: nel 2024 contemporaneamente al lancio delle CPU Arrow Lake, o addirittura contestualmente, potrebbe vedere la luce anche il risultato di una nuova architettura realizzata con nodo sub-20A, denominata Lunar Lake.

Quello che sappiamo finora sulla roadmap di Intel. Fonte: VideoCardz

Si tratta di una microarchitettura che utilizza la tecnologia di packaging Foveros e mirata alla realizzazione di chip per dispositivi mobili a basso consumo (target 15W, essenzialmente), il cui focus principale è appunto l’efficienza energetica. Questo è quanto emerge da uno scambio pubblicato su Twitter dal leaker @harukaze5719 che riporta alcune dichiarazioni di Michelle Johnston Holthaus, EVG & GM of Client Computing Group di Intel, a Ian Cutress, analista tech conosciuto su YouTube con il canale TechTechPotato.

Questa nuova microarchitettura scalabile dovrebbe essere realizzata con il nodo 18A ed implementare una versione aggiornata della grafica Xe2-LPG.

Nuove e più dettagliate informazioni potrebbero essere rialsciate proprio da Intel il prossimo 26 gennaio, durante le comunicazioni sui risultati finanziari dell’ultimo trimestre 2022.

Fonti: VideoCardz, @harukaze5719 (Twitter)

Intel lavora ad una nuova microarchitettura per dispositivi mobili a basso consumo

La casa blu mette nel mirino anche i chip di Apple?

/pubblicazioni/1231_intel-lavora-ad-una-nuova-microarchitettura-per-dispositivi-mobili-a-basso-consumo

Alessandro Trezzi

/pubblicazioni?author=30_Alessandro-TrezziThumbnail

Si arricchisce la roadmap di Intel sulle prossime generazioni di chip: nel 2024 contemporaneamente al lancio delle CPU Arrow Lake, o addirittura contestualmente, potrebbe vedere la luce anche il risultato di una nuova architettura realizzata con nodo sub-20A, denominata Lunar Lake.

Quello che sappiamo finora sulla roadmap di Intel. Fonte: VideoCardz

Si tratta di una microarchitettura che utilizza la tecnologia di packaging Foveros e mirata alla realizzazione di chip per dispositivi mobili a basso consumo (target 15W, essenzialmente), il cui focus principale è appunto l’efficienza energetica. Questo è quanto emerge da uno scambio pubblicato su Twitter dal leaker @harukaze5719 che riporta alcune dichiarazioni di Michelle Johnston Holthaus, EVG & GM of Client Computing Group di Intel, a Ian Cutress, analista tech conosciuto su YouTube con il canale TechTechPotato.

Questa nuova microarchitettura scalabile dovrebbe essere realizzata con il nodo 18A ed implementare una versione aggiornata della grafica Xe2-LPG.

Nuove e più dettagliate informazioni potrebbero essere rialsciate proprio da Intel il prossimo 26 gennaio, durante le comunicazioni sui risultati finanziari dell’ultimo trimestre 2022.

Fonti: VideoCardz, @harukaze5719 (Twitter)